VENERDI’ 22 DICEMBRE MOLLY’S CHAMBER – “Irish drinking songs”

MOLLY’S CHAMBER LIVE @BIRDLAND 22-12-2017

Renato Collu (voce, chitarra), Daniele Frau (banjo, chitarra, cori), Massimiliano Viani (violino), Giulio Pisu (tastiere), Matteo Costa (contrabbasso), Federico Lecca (batteria, cori).

 

La sala apre alle 21.00 inizio concerto ore 22.15

Per prenotare 079/262556 – 320/8111019

Le sonorità folk irlandesi e americane, le atmosfere festose tipiche delle “Irish drinking songs” sono gli elementi chiave dei  Molly’s Chamber, progetto musicale nato nel 2014 a Carbonia, nel Sud-Sardegna.

Nel loro repertorio sono presenti classici quali: The Irish Rover, Nancy Whiskey, The Wild Rover, Whiskey in the Jar e tante altre canzoni presenti nella musica popolare Irlandese. Non mancano i caratteristici strumentali come Mason’s Apron e Ryan’s Polka, senza disdegnare alcune divagazioni verso il bluegrass e country americano. I temi più ricorrenti sono la ribellione, la passione per la birra, la lotta, la rabbia nei confronti degli invasori, la libertà, ma anche le paure, l’emigrazione forzata, le carestie e la povertà.

Songs of the Sea (Van Records, 2017) è l’album di debutto della band. Il mare è qui non solo elemento simbolico e fonte d’ispirazione per viaggi mentali e letterari, come nei brani The Fisherman e Wanderlast, ma diventa anche la via prescelta per la salvezza e il superamento dei limiti personali, come in The Law of the Sea e The Song of the Reeds.  Ad aprire l’album è l’adattamento musicale della poesia The Fisherman di W.B. Yeats, testamento romantico che esprime lo stato di non appartenenza del poeta alla società contemporanea, colpevole di aver venduto i valori tradizionali incarnati dal pescatore. Le due cover presenti​ nell’album sono un tributo al cantautore americano Steve Earle con la sua Galway Girl e ai mitici Pogues con Dirty Old Town, scritta dal poeta Ewan MacColl.
La vena festosa e adrenalinica dei Mollies esplode con la concitata Peeping Molly e nella fuga in stile country di Lovers in Disguise. Il finale è un set di pura gioia strumentale composto dai due reels irlandesi Humors of Tulla e Jonny Will YouMarry Me, legati alla composizione originale Jumping on the bed.

L’energia e i live adrenalinici dei Molly’s Chamber sono la loro principale peculiarità e la risposta entusiastica del pubblico ottenuta sin dai primi live ha dato loro voglia di proseguire e farsi conoscere anche al di fuori dei propri confini territoriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Login with Facebook: