SABATO 27 GENNAIO K3 master class ore 18.00 – concerto ore 22.00

Sabato 27 gennaio sontuoso con il K3 Trio composto da personalità musicali di primo piano del panorama musicale italiano.
MORIS PRADELLA  voce chitarra
STEFANO CAPPA basso
ADRIANO MOLINARI batteria
https://youtu.be/Dk000xZD7Sk
 
MASTERCLASS dalle 18.00 alle 20.00
Il seminario affronta le diverse problematiche che si incontrano in una formazione essenziale e ridotta quale è il trio Chitarra Basso e Batteria, e il modo di rendere comunque efficace e personale la resa dei brani anche con così pochi elementi, cone la scelta di un disegno ritmico e/o armonico anzichè un’altro, della varietà sonora e dinamica che si può ottenere dallo stesso strumento e dall’interplay che si può e si deve creare fra i ttre musicisti. verranno inoltre eseguiti alcuni brani del repertorio seguiti da delucidazioni su richiesta del pubblico di qualsiasi parte del pezzo appena suonato.
 
CONCERTO ALLE 22.00
Per iscrizioni e prenotazioni 079262556 – 320/8111019
MORIS PRADELLA voce e chitarra sicuramente uno dei vocalist più interessanti in ambito crossover ora in circolazione.
Voce dei Quintorigo e membro dei Neri per Caso, dal 2013 è corista e chitarrista nei tour di Mario Biondi.
STEFANO CAPPA vanta collaborazioni con musicisti del calibro di Scott Henderson e Robben Ford, giusto per citare i nomi di due star internazionali con cui il bassista modenese ha collaborato.
ADRIANO MOLINARI assoluto fuoriclasse della batteria. Ha suonato con Sting, Chris Botti, Frank Gambale, Sam Moore, Elisa, Fiorella Mannoia, Jovanotti, Baglioni, Finardi, Stadio… ma è conosciuto soprattutto per la lunghissima collaborazione con Zucchero “Sugar” Fornaciari di cui è il batterista da quindici anni. L’incontro con la pop star di Reggio Emilia nel 2002 ha determinato la definitiva affermazione nel mondo musicale di Molinari: con lui ha calcato i palchi più importanti del mondo.
Il K3 porterà al Bravo il suo progetto rock blues con brani di Eric Clapton, John Mayer, Jimi Hendrix, Ben Harper e tanti tanti altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Login with Facebook: