sabato 17 marzo L’INCANTANEBBIA kabarett 


Andrea Meloni 
Alessandro Lanzoni pianoforte
Musiche di Alessandro Lanzoni 
Regia di Sabrina Mascia
La sala apre alle 21.00 inizio spetacolo ore 22.00

Per Prenotare 079/262556 – 320/8111019

“L’Incantanebbia kabarett” è la nuova produzione di teatro-musica del Teatro Laboratorio Alkestis e della compagnia d’arte Circo Calumet, dedicato ai temi dell’arguzia e dell’umorismo, facoltà peculiari della mente umana, universalmente riconosciute come fattori di resilienza alle inevitabili limitazioni e difficoltà dell’esistenza.
Lo spettacolo, scritto e interpretato da Andrea Meloni con la regia di Sabrina Mascia, sarà presentato unitamente al cd che lo accompagna, le cui musiche originali sono composte da Alessandro Lanzoni (miglior giovane talento per Top Jazz 2013),.

Lo spettacolo, scritto e interpretato da Andrea Meloni con la regia di Sabrina Mascia, nasce da un’ampia ricerca sull’arguzia e l’umorismo, universalmente riconosciuti come fattori di resilienza alle limitazioni e alla difficoltà dell’esistenza umana. L’Incantanebbia, comprende monologhi e canzoni con musiche originali, composte dal musicista Alessandro Lanzoni. Alessandro Lanzoni nel 2013 ha vinto il “Top Jazz” come migliori giovani talenti, attribuito dai più qualificati giornalisti italiani per la rivista Musica Jazz.
L’Incantanebbia è il gran cerimoniere della decadenza contemporanea; nella sua figura coesistono maschere e costumi, contraddizioni e paradossi del nostro tempo.
Il suo kabarett dissoluto è la celebrazione del carnevale osceno in cui si trova immersa la società globale, noncurante della nebbia morale ed economica che intanto l’avvolge.
La sua arte della provocazione, caustica, beffarda e irriverente, si rifà al kabarett sociale e politico della repubblica di Weimar, successivamente bandito dal nascente nazismo perché considerato come “arte degenerata”. A partire da uno studio sulle figure allegoriche dell’inferno dantesco, la regia di Sabrina Mascia, attraverso il personaggio dell’Incantanebbia, ha ritratto e messo in mostra i vizi della società globale.

I testi dello spettacolo trattano in forma satirica e da differenti prospettive le dimensioni della politica, del sociale, della famiglia, dell’individuo. In essi mondo classico e modernità si mescolano; l’attualizzazione di figure mitologiche e storiche è ricorrente e brani come La cena degli incontinenti, L’Idra di Lerna, La nuova Medusa, La doglianza dei Ciclopi ne sono un dichiarato esempio. L’intero lavoro di scrittura è stato portato a compimento attraverso alcuni testi-guida; alcuni di carattere tecnico, come “Il motto di spirito” di S. Freud, “Il riso” di H. Bergson”, “Lezioni americane” di I. Calvino, “L’umorismo” di Pirandello; altri più legati ai contenuti, come “La modernità liquida” e “Il sesto potere” di Z. Bauman o “Minima moralia” di T. Adorno. Come autore di satira Andrea Meloni, ha vinto il concorso “Ho scritto comix sulla sabbia”, assegnatogli nel ’93 dalla rivista settimanale Comix.

De “L’INCANTANEBBIA kabarett” hanno detto:

[…] coinvolgente, intrigante, divertente e dissacrante, si ride di riso amaro – a tratti ci si commuove [… ]

[…] spettacolo emozionante… denso… ironico [… ]

[…] irriverenza, irrequietezza, satira, umorismo, riflessione, l’Incantanebbia kabarett non vi lascerà senza spunti [… ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Login with Facebook: