SABATO 10 dicembre from usa JONO MANSON ore 21.00

Jono Manson è un “roots-rocker” americano di lungo corso ; ha sempre mescolato rock, blues, soul e country come solo in pochi hanno saputo fare.

Manson è a suo agio sia in situazioni elettriche, che come performer acustico, e anche in questa veste i suoi shows sono estremamente dinamici e potenti, tanto da valergli il titolo di “best one-man-rock-band”. Caratteristica principale la voce assolutamente “black”, potente e incisiva. E’ considerato il padrino della scena rock newyorkese degli anni ’80, quella scena che ha espresso talenti come Spin Doctors, Blues Travelers, Joan Osborne, Popa Chubby e altri. Nei primi anni ’90 ha spostato la sua base nel New Mexico e da un paio d’anni compie regolari tournèe in Italia. Ha composto la colonna sonora del film di Kevin Costner “The Postman”

Anche nel nostro paese Manson è da anni un’artista “cult”. La Rivista “Musica” di Repubblica ha eletto “Under the Stone” del 2002, come uno dei migliori dischi dell’anno.

Presenta il nuovo CD “Summertime”, ultimo capitolo di una corposa discografia.

Hanno scritto di lui…

“Jono Manson e la sua band servono uno speziato piatto a base di blues e rock, dove una voce vibrante, una chitarra che propone affilatissimi riff, e una ritmica solida danno vita ad un suono accattivante come pochi”.  BILLBOARD

“Jono Manson è un figli dell’America di cui esssere orgogliosi: una voce e un sound non riscontarbili da nessuna altra parte”  ROCKPILE MAGAZINE

“Un incredibile alchimia di blues, roots e country; si capisce perché molti musicisti ne abbiano subito l’influenza negli anni”  THE ADVOCATE

“Vero animatore della scena newyorkese, un “local hero”, che ha influenzato un intera generazione di musicisti”  NEW YORK TIMES

“Se non fosse stato per JM, Spin Doctors, Joan Osborne, Blues Traveler e tutta la scena newyorkese del periodo non sarebbe mai nata; E’ stato il primo a mostrare come si tramuta il distratto pubblico di un locale in una platea infuocata.  HIGH TIMES MAGAZINE

“Un rocker intriso di Soul e di Blues, un esempio per molti musicisti, un grande artista” MUSICA!, Repubblica (ITA)

“Una gran voce, profonda e matura, una Gibson acustica a tracolla, Manson può ricordare John Hiatt nel modo di cantare, e i Rolling Stones nell’uso delle chitarre”.BUSCADERO(ITA)

“Tutte le nuove rock-band dovrebbero imparare da Jono, niente fronzoli, suonare, suonare, suonare… chitarra in spalla, tanta passione; basta questo per andare avanti…OUT OF TIME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Login with Facebook: